Coaching Crescita Personale Vivere Felicità Corsi di Formazione
Blog tipi di violenze

Tunnel of Trash….

Se non riesci ad uscire dal Tunnel…. ARREDALO!

Ovviamente la mia vuole essere una battuta sarcastica relativa al fatto che ci son persone che vivono in tunnel di dipendenze psicologiche o da sostanze,che continuano a raccontarsi storie pur di poter approfittare dell’aiuto di chi, preso da pena o compassione, continua a dare.
La questione però è….
Quanto realmente queste persone vogliono davvero liberarsi dalle catene ed uscire da uno stato di mera comodità’?
Per me che ho vissuto per anni sotto assedio di una persona problematica con dipendenze, oggi la risposta è molto chiara
Non hanno alcuna voglia ne coraggio per uscire dal tunnel.
Questo perché se pur consapevoli dei danni causati a se stessi e soprattutto alle persone care, uscire dal tunnel sarebbe perdere la zona comfort
Eh già! Perché vivono senza affrontare la realtà e le responsabilità della vita stessa ,raccontandosi che loro sono persone che hanno problemi quindi niente di più comodo che restare li fermi a continuare a fare le stesse cose
Il bello è che nonostante provochino danni consequenziali ai loro atteggiamenti e soprattutto azioni dannose e direi a dir poco umilianti, questi individui non vivono ne sensi di colpa ne risentimenti perché pensano di essere in diritto visto il problema che hanno (che vogliono avere)a continuare senza sosta l’autodistruzione del circondato e di se stessi.
In tutto questo,sempre dalla mia esperienza, ho potuto constatare che questi individui non si fanno alcun scrupolo nell’approfittare di chi dicono di amare (figli inclusi)e buttarli in rovina economica,sottraendo oltre alla dignità anche denaro e beni preziosi cari.
Un altro aspetto da non sottovalutare è la perdita di immagine che si ha quando accanto o in famiglia hai una persona cosi’
Uccidiamoli quindi? No basta liberarsi di loro
Più volte nel corso degli anni dedicati ad aiutare questa tipologia di persona, ho provato a cambiare ed adottare strategie ma il risultato ahimè era sempre lo stesso..
Nessun Risultato
Perché’ il bello è che queste persone anche se le incornici in un Giotto o Van Gogh, anche se gli dai una vita meravigliosa, ed hanno un lavoro ed una famiglia straordinaria, loro avranno sempre sempre un motivo per continuare ad alimentare il proprio egoismo e quindi a vivere nelle dipendenze.
Io adesso non voglio generalizzare (ma lo faccio , ma direi che queste tipologie di persone ovvero chi ha problemi di dipendenze, se pure ti vedono nella merda grazie al loro operato, loro adottano il “ Non ti curar di loro ma guarda e passa…”
Triste vero?
Quindi semmai dovessi incappare in una situazione (sei la vittima) del genere….
Rivolgiti subito a persone competenti e cioè persone che come me ci son rimaste (vittime) ma che hanno ad un certo punto capito come fare per tornare a vivere!
Quindi puoi anche chiamarmi o chattare o scrivere mail .. fai come ti pare insomma!
Ti svelo la mia piccola strategia che è servita come inizio di un vero e proprio percorso di liberazione e quindi dei piccoli consigli utili per iniziare a muovere le acque..
Quindi cosa facciamo per iniziare?
Arrediamo il loro Tunnel!!!! 
Come?
Con semplici cose ma potentissime e fastidiosissime per chi se le vede arrivare tutte di un colpo
Eccone qualcuna
Arrediamo con:
I nostri problemi
I nostri condizionamenti psicologici seguiti da atteggiamenti psicopatici (nostri)
I nostri debiti
Le numerose cose da fare che ogni giorno incombono nella nostra quotidianità
I nostri nervosismi
Le paure che abbiamo (nel caso non ne avessi prova ad inventarle)
Le rotture del condominio
La ruota che si sgonfia
Ecc ecc
Smetti subito di PREoccuparti ed Occuparti di tutto tu (I super eroi sono un invenzione)
Insomma riempiamo il loro tunnel con tutto ciò che serve a loro per scappare e contestualmente a questo…
Scappa anche tu, perché ho imparato che se pur arredato una merda, il tunnel ad alcuni di loro potrebbe piacere ancor di più ed addirittura potrebbe esser un arricchimento della loro Comfort Zone!!
OPs dimenticavo….

Donatella.sciarra@gmail.com
Cell:3462276642

About Author

Mamma di tre figli, nata nel 1972, Donatella è una donna che ha cambiato radicalmente la sua vita utilizzando la leva del coraggio.
Un passato tormentato in relazioni deludenti e tragiche, dal quale ha saputo cogliere l'opportunità di imparare per poi poter essere d'aiuto oggi.
Manager della Multibrand Project 3.0 dal 2012 esperto in wss e Strategie per Business automatizzato, intraprende studi di PNL (programmazione neuro linguistica) all'accademia Coaching Pnl&Training di Napoli, conseguendo un Master in Coaching e Pnl.
Le esperienze personali, portano la stessa a studiare tecniche utili alla gestione e la comprensione dell'emozioni ed al controllo dello stress. Inizia così un percorso di Studio di Meditazione Trascendentale nel movimento Maharishi, e si avvicina alle discipline olistiche come lo Hatha Yoga diventando Trainer di una nuova disciplina olistica che mixa il fitness e lo yoga.
Nel 2014 riprende un progetto personale del 1987 "Sportello Rosa" e lo ristruttura in chiave Coaching Life e Olistic, trasformandolo nel movimento Donne Diversamente Stabili.
Il progetto oltre a sessioni di Coaching Life individuali ed in Team, ha un calendario di giornate di formazione e crescita personale in aziende ed associazioni e vere e proprie aule motivazionali in rosa.
A Luglio 2017 insieme a due Colleghi Coach, nasce un nuovo progetto ambizioso nell'ambito del benessere della mente e dello sviluppo di capacità utili alla memoria; R-Evolution Lab Strategy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close