Blog
La guarigione del mondo inizia con l’amore per il proprio essere.

La guarigione del mondo inizia con l’amore per il proprio essere.

Vorrei affrontare in questo post il tema sull’importanza dell’amore per se stessi e sul ruolo chiave che svolge nel nostro processo di sensibilizzazione personale, nonché nella trasformazione planetaria in corso. Certo, l’essenza della vita è condividere l’amore con le altre persone – vivere in uno stato di coscienza dell’unità – ma secondo me, il passo per farlo è prima di tutto amare te stesso. Non è qualcosa da intendere come egoismo, narcisismo o senso di superiorità. È qualcosa di completamente diverso, che alla fine può persino portare a “innamorarsi” di tutto ciò che è – cioè, diventa un percorso che conduce all’amore incondizionato per tutta la creazione, che non è altro che il raggiungimento di un certo stato di coscienza. L’amore per il tuo essere ha il potere di trasformare il mondo. La mancanza di amore per te stesso è un flagello per questo mondo. L’amore di sé è davvero l’amore della nostra stessa vita che ci si manifesta in ogni momento. Da un lato, l’amore è diretto interiormente – verso il nostro stesso essere – dall’altro, ci esce fuori e abbraccia la nostra esperienza di vita, l’intero spazio che ci circonda. Entrambi questi fenomeni sono dipendenti l’uno dall’altro, in una prospettiva più ampia sono gli stessi. Una mancanza di amore per la propria vita è anche una mancanza di amore per se stessi. L’amore per se stessi significa prendersi cura, tenerezza e accettazione di tutti gli aspetti della tua vita, sia ciò che chiamiamo il nostro passato che il nostro presente. Il nostro atteggiamento verso il presente – verso ogni momento successivo che si svolge davanti a noi – determina quanto amiamo il nostro stesso essere.
Se un uomo ama davvero se stesso, accetta ogni momento a braccia aperte. È grato per ogni momento della vita. Non resiste al momento attuale, lo accetta così com’è (il che non significa che non può essere in disaccordo con ciò che è e si sforza di cambiare ciò che è). Anche (specialmente) poiché gli eventi della vita sono difficili, può avvicinarli dal livello di accettazione, portando la pace nel proprio spazio. Un uomo che ama se stesso non tratta il presente come un nemico, non avvelena la propria vita con la negatività. Un uomo che ama se stesso è semplicemente pieno in ogni momento, ne estrae tutta l’essenza. È solo qui e ora. Accetto ogni momento con gratitudine, che scorre dagli strati profondi dell’autocoscienza. Va avanti in armonia con la vita – in effetti, in armonia con se stesso. Amarsi è dire di sì a ciò che sta accadendo nelle nostre vite. È amore e gratitudine per ogni momento successivo. Un uomo che ama se stesso pensa bene a se stesso perché può vedere la bellezza in se stesso. Si vede come uno spirito meraviglioso – pura coscienza – che abita il corpo temporaneamente presente, subendo il suo unico processo di evoluzione. Perché sa chi è può percepire se stesso al di sopra di tutte le definizioni create da menti umane condizionate. In questo modo, è libero dalle definizioni imposte dalla società, dalle opinioni degli altri e spesso dalle sue stesse opinioni, ad esempio quando inconsapevolmente “cade” nel programma di giudicare e accusarsi. Prima di tutto, un uomo che ama se stesso è un uomo libero. È anche un uomo in grado di accettare e amare ciò che è oscuro in se stesso. È anche libero da “incorporato” nella mente umana collettiva, terrena, basata su basse frequenze d’ansia, programmi artificiali e parassiti, come il programma di colpa, il programma del peccato o il programma della punizione.
Un uomo che ama se stesso non dirige la negatività al di fuori di sé – verso le altre persone, verso le circostanze della vita. È perfettamente consapevole che dirigendo i suoi pensieri, emozioni, azioni, azioni o varie forme di energia al di fuori di qualcuno / qualcosa, riempie davvero la propria coscienza, spazio ed essere con queste cose – le frequenze delle vibrazioni. Diventa ciò che invia. Generando forti vibrazioni, le diventiamo perché sono in noi. Se un essere inviasse contenuti negativi all’esterno, farebbe davvero male, farebbe male a se stesso, ecco perché non lo fa, perché ama se stesso. Aprirsi al proprio amore significa essere pronti a uscire dalla paura, dalla tristezza, dalla rabbia e dal dolore, nonché dalla piena fiducia in se stessi e nella vita. La realtà è uno specchio del nostro interno, quindi l ‘”effetto collaterale” dell’amare te stesso, riempiendo il tuo interno con la frequenza dell’amore, manifesterà questa frequenza al di fuori di noi. Nella nuova terra, la comprensione, la conoscenza e l’intuizione verranno dall’interno dell’essere umano, dallo spazio del cuore. La nuova terra non è un futuro utopico, ma uno stato di coscienza che è già ora. Semplicemente, più persone scoprono e ancorano questo stato di coscienza dentro di sé, prima, più armoniosamente e fluentemente si manifesterà all’esterno – in tutte le strutture che organizzano la vita umana sulla superficie del Pianeta.
web

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Close