Blog

Freni all’amore

L’ insicurezza del futuro fa sì che molte persone incomincino ad innamorarsi ma poi frenino, volontariamente la loro passione perché immaginano che ad un certo punto dovranno lasciarsi perché tutto finisce.
Vivono dunque un innamoramento frenato.
Nei maschi adulti, accade che si innamorano di una ragazza giovane e ciò a cui vanno incontro possono essere problemi di adattamento e di dialogo dovuto al fatto di appartenere a generazioni diverse. Questo provoca una brusca frenata quando la consapevolezza di ciò giunge.
Cosa accade in molte donne che verso i cinquant’anni, con figli ormai grandi e divorziate, si innamorano di un ragazzo molto più giovane?
Nelle numerose donne che ho incontrato ed incontro nelle mie sessioni individuali o nei percorsi AllenMente, ho rilevato due tipologie di pensiero rispetto alle relazioni con uomini più giovani:
Ci son quelle che in cuor loro immaginano che ad un certo punto diventeranno troppo vecchie ed il loro uomo finirà per lasciarle per una più giovane e quindi vivono quella passione con il timore di perdere il loro amato.
In buona sostanza piuttosto che viversi il momento, diventano vittime delle loro stesse rappresentazioni mentali e questo porta una frenata anche nell’intimità della coppia.
Poi ci sono le donne che  si abbandonano ad un amore sfrenato perché lo considerano l’ultimo meraviglioso regalo che la vita ha voluto donare loro e vivono il beneficio dell’innamoramento e della passione, portando l’autostima a livelli massimi e ad un miglioramento della propria vita personale. 
 
Ritornando a l’innamoramento frenato, consiglio un capolavoro del cinema “I Ponti di Madison County” con la straordinaria Meryl Streep e Clint Eastwood. La storia narra di un amore fra il fotografo di passaggio nel paese e la donna che vive nella casa isolata.
Innamoramento allo stato puro condizionato però dal fatto che entrambi hanno deciso che dovranno lasciarsi dopo pochi giorni.
Concludo con un pensiero personalissimo rispetto all’amore ed ai freni di cui spesso anche io ne sono stata vittima:
“L’amore quando arriva è già un grande dono che l’universo ci ha offerto. Vivere condizionati da schemi mentali o da ciò che potrebbe accadere alla nostra pelle o al tono muscolare, ha poco senso rispetto alle emozioni meravigliose che possiamo vivere sopratutto se queste sono ricambiate”.
E se dovesse lasciarci per uno/a più giovane chi se ne frega!!!!!!
Donatella Sciarra

About Author

Mamma di tre figli, nata nel 1972, Donatella è una donna che ha cambiato radicalmente la sua vita utilizzando la leva del coraggio.
Un passato tormentato in relazioni deludenti e tragiche, dal quale ha saputo cogliere l'opportunità di imparare per poi poter essere d'aiuto oggi.
Manager della Multibrand Project 3.0 dal 2012 esperto in wss e Strategie per Business automatizzato, intraprende studi di PNL (programmazione neuro linguistica) all'accademia Coaching Pnl&Training di Napoli, conseguendo un Master in Coaching e Pnl.
Le esperienze personali, portano la stessa a studiare tecniche utili alla gestione e la comprensione dell'emozioni ed al controllo dello stress. Inizia così un percorso di Studio di Meditazione Trascendentale nel movimento Maharishi, e si avvicina alle discipline olistiche come lo Hatha Yoga diventando Trainer di una nuova disciplina olistica che mixa il fitness e lo yoga.
Nel 2014 riprende un progetto personale del 1987 "Sportello Rosa" e lo ristruttura in chiave Coaching Life e Olistic, trasformandolo nel movimento Donne Diversamente Stabili.
Il progetto oltre a sessioni di Coaching Life individuali ed in Team, ha un calendario di giornate di formazione e crescita personale in aziende ed associazioni e vere e proprie aule motivazionali in rosa.
A Luglio 2017 insieme a due Colleghi Coach, nasce un nuovo progetto ambizioso nell'ambito del benessere della mente e dello sviluppo di capacità utili alla memoria; R-Evolution Lab Strategy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close